Approccio multidisciplinare alle disfunzioni orali

vota questo articolo
studio-odontoiatrico-pellegrino-caserta-mioterapia-sinergie

dott S.Abbagnale e dott G. Pellegrino

Approccio multidisciplinare alle disfunzioni orali causa delle malocclusioni

      Il  lavoro di squadra sembra oggi diffondersi sempre più in ogni ambito della discipline scientifiche.  Anche in  odontoiatria per realizzare un approccio causale alle diverse problematiche ortodontiche è utile avere un approccio multidisciplinare. Nell’ambito del team, che può comprendere diverse figure professionali,  un ruolo fondamentale è svolto dalla figura del mioterapista ( di solito si tratta di un Dottore il Logopedia esperto in mio-terapia orale) . Per diventare esperti in mio-terapia orale vi sono dei percorsi formativi specifici che consentono di acquisire dimestichezza e competenza in questa particolare area del corpo umano.

      Da questa sinergia viene fuori  una visione del rapporto forma/funzione nel distretto orale, e di come questa correlazione possa condizionare enormemente l’impostazione diagnostica ed il risultato del trattamento.

     Ma cosa significa rapporto forma/funzione ?

in parole semplici questo concetto, di per se molto complesso, sottende che se i denti non sono posizionati correttamente anche tutti i gruppi muscolari correlati con quel distretto presenteranno degli schemi di funzionamento alterati.

       I denti non sono altro che espressione delle dinamiche muscolari di quell’area.

     La cosa interessante è che, a beneficiare di questo tipo di approccio non sono solo i trattamenti ortodontici ma anche tutti i trattamenti effettuati nell’ambito dei disordini temporo-mandibolari, cioè in tutte quelle situazioni in cui vi è uno squilibrio nella dinamica mandibolare con la comparsa di rumore o dolore nell’area preauricolare.

     In passato infatti tutte le problematiche inerenti l’area temporomandibolare venivano visti esclusivamente come problemi di occlusione; successivamente si è data molta importanza al ruolo ricoperto dalla sfera psicologica in questo tipo di patologie ed ora si sottolinea come la gestione fisio-terapica di queste patologie consente di avere dei risultati molto interessanti.

Se si pensa all’incidenza delle malocclusioni e dei disordini temporomandibolari si può avere un’idea di come la sinergia professionale, in questo particolare caso tra logopedista ed ortodontista, possa essere molto vantaggiosa per il paziente e per gli operatori

 

Condividi

Potrebbero interessarti anche...