Qual è la causa delle malocclusioni?

Qual è la causa delle malocclusioni?
5 (100%) 5 votes

studio-odotnoaitrico-pellegrino-caserta-malocclusioni

Le cause delle malocclusioni sono numerose ed associate a più fattori.

Il dott Pellegrino ci spiega:

le cause del manifestarsi e dello svilupparsi di una malocclusione sono etremamente numerose e sono associate  a più fattori. Questi fattori possono essere racchiusi in due macrocategorie: fattori ereditari e fattori.

Fattori ereditari sono quelli trasmessi dal patrimonio genetico dei genitori ( spesso possiamo notare che un bambino con i denti superiori sporgenti a “coniglietto”  ripropone la dentatura di uno dei genitori) ed ovviamente essendo racchiusi nei nostri geni, al momento non possono essere modificati. Le componenti delle malocclusioni che più frequentemente sono legate alla componente genetica sono :
• l’affollamento dentario
• i diastemi interdentali (spazio tra i singoli denti)
• i denti soprannumerari (denti in più rispetto al numero normale)
• le agenesie (mancanza di alcuni elementi dentali)
• il Prognatismo, cioè l’ iposviluppo della mandibola associato o meno ad ipersviluppo del mascellare superiore (in altre parole i denti sporgenti dell’arcata superiore)
• il Progenismo, cioè l’ ipersviluppo della mandibola assocato o meno ad iposviluppo del mascellare superiore
I Fattori ambientali sono invece  rappresentati da quelle componenti funzionali che condizionano nel bene e/o nel male l’espressione dell’informazione genetica. Tra di essi ritroviamo:
• le abitudini viziate, come il succhiamento di pollice, penna e “ciuccio” oltre i 4 anni
• la deglutizione infantile (o atipica) con interposizione della lingua tra i denti
• la respirazione orale per ostruzione delle vie aeree superiori da tonsille edadenoidi ipertrofiche, deviazione del setto nasale o allergie
• la perdita prematura dei denti decidui o permanenti (per carie o traumi).

Per maggiori informazioni contatta lo Studio Odontoiatrico Pellegrino a Caserta

Condividi

Potrebbero interessarti anche...