TO TREAT or NOT TO TREAT: this is the question.

vota questo articolo

TO TREAT or NOT TO TREAT: this is the question.

Una delle domande principali che sorge quando ci si trova davanti all’insorgenza o al peggioramento di una cattiv posizione dei denti è : trattare o non trattare ? ed immediatamente dopo : quale è il momento migliore per iniziare il trattamento ? è troppo presto o troppo tardi ?

La presenza di una malocclusione può comportare per il paziente una serie di problematiche legate principalmente agli aspetti psicosociali, funzionali e di prevenzione e minore suscettibilità a traumi e patologie parodontali.

Gli studi sugli effetti a distanza del trattamento studio-odontoiatrico-pellegrino-caserta-tabella-necessita-di-trattamentoortodontico rivelano che la maggior parte dei pazienti che si sono sottoposti a terapia riconoscono un miglioramento delle loro condizioni di salute dentale e del loro benessere psicologico. Ma non tutti i pazienti con una malocclusione richiedono un trattamento.  Alcuni non riconoscono neppure di avere un problema di occlusione, altri riconoscono di avere bisogno di un trattamento, ma non sono sufficientemente motivati a intraprenderlo. Sia la percezione del problema che la richiesta di risolverlo variano molto anche a seconda delle diverse condizioni sociali e culturali. E questa incertezza si ripercuote anche sul clinico che può avere difficoltà nel comprendere quando intervenire. E’ opportuno quindi stabilire dei parametri oggettivi per identificare quali malocclusioni necessitino di un trattamento ortodontico.

Shaw e coll. nel Regno Unito hanno formulato un sistema per la valutazione delle malocclusioni definito Indice della Necessità di Trattamento Ortodontico (IOTN, Index Of Treatment Need).

L’IOTN suddivide i pazienti in 5 gradi di “necessità di trattamento”: da “nessuna necessità di trattamento ortodontico” a “necessità estrema di trattamento ortodontico” (vedi tabella).

Il valore delle diverse malocclusioni è stato stabilito da una giuria di ortodontisti e i gradi IOTN sembrano riflettere le valutazioni cliniche, estetiche e funzionali  meglio di qualsiasi altro metodo precedente.

Condividi

Potrebbero interessarti anche...